Belli e in salute con l’olio di mandorle dolci - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Nutrizione&Benessere
01/07/2016

Belli e in salute con l’olio di mandorle dolci

Belli e in salute con l’olio di mandorle dolci

 

L’olio di mandorle dolci è conosciuto e apprezzato per le sue proprietà emollienti, nutrienti e lenitive. Viene estratto dal frutto del mandorlo attraverso la spremitura a freddo ed è uno degli oli più naturalmente ricchi di acidi grassi insaturi e polinsaturi, che hanno grandi proprietà eudermiche. È utilizzato nella cosmesi da secoli, sia per le sue proprietà benefiche, sia perché ben tollerato anche dalle pelli più sensibili, come quelle dei bambini.

Si tratta di un olio naturale ottimo per combattere l’invecchiamento cutaneo e contribuire al suo rinnovamento, in quanto ricco di vitamina E e B, sali minerali, proteine e glucidi. Un impacco di trenta minuti prima dello shampoo è un ottimo rimedio per rigenerare i capelli opachi e sfibrati, protegge le labbra che tendono a screpolarsi e può essere utilizzato per la detersione quotidiana del viso, con un dischetto di cotone imbevuto con due-tre gocce di olio, perché favorisce il ripristino dell’equilibrio chimico fisiologico dell’epidermide. Massaggiato sul corpo, rende la pelle straordinariamente morbida ed elastica, minimizza e previene smagliature ed imperfezioni, lenisce arrossamenti, screpolature e ustioni.

Come abbiamo appena visto, l’olio di mandorle dolci trova la sua applicazione principale nella cura della pelle e dei capelli, ma viene utilizzato anche in cucina. È fondamentale però chiedere all’erborista un olio per uso alimentare, puro al 100% e proveniente da coltivazioni biologiche. Può essere infatti una profumata alternativa al burro nella preparazione dei dolci, avendo l’accortezza di ridurre di 1/3 la dose indicata nella ricetta tradizionale.

Questo olio, tuttavia, esprime al meglio i suoi profumi e le sue proprietà se consumato a crudo. Può infatti essere emulsionato con limone, spezie e aromi mediterranei per condire insalate, formaggi freschi, carni bianche o pesce.

La presenza di acidi grassi rende questo olio un valido aiuto nell’espulsione delle tossine e nel contrastare problemi di ipertensione e colesterolo cattivo. Per il benessere dell’intestino, poi, possiamo assumere un cucchiaio di olio di mandorle tutte le mattine a stomaco vuoto. Tutto l’apparato digerente ne trarrà benefici: l’olio lenisce le irritazioni, rinfresca la vescica e regolarizza l’intestino.

 

Se vogliamo goderne i benefici ma non vogliamo rivoluzionare troppo i nostri piatti, possiamo aggiungere qualche goccia di olio di mandole all’olio extravergine di oliva: in questo modo al gusto delle nostre pietanze si aggiungerà solo un delicatissimo aroma.