In forma dopo le feste - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Nutrizione&Benessere
01/02/2017

In forma dopo le feste

In forma dopo le feste

 

Se anche tu hai fatto troppi strappi alla regola nel periodo delle feste ora potresti sentirti gonfio, appesantito e meno reattivo del solito. Una dieta troppo ricca di grassi, dolci e alcolici può fare questo effetto, perché affatica fegato, reni e cuore. Non preoccuparti però: con la giusta alimentazione e un po’ di attività fisica non sarà un problema rientrare nei jeans e sentirsi di nuovo pieni di energia. Per riattivare la muscolatura possiamo cominciare scegliendo le scale invece dell’ascensore, facendo un’oretta di passeggiata al giorno, una mezz’ora di corsa o anche un’oretta in piscina.

 

Lasciamo da parte cotechino, panettone e pasta al forno per riscoprire il piacere di mangiar sano. Proviamo a portare in tavola alimenti semplici, poco raffinati e ricchi di fibre: saranno più digeribili e ci aiuteranno a depurare l’organismo. Per un po’ cerchiamo di escludere o usare pochissimo sale e grassi di cottura o condimento: proviamo a usare olio d’oliva a crudo, insieme a limone, aceto, peperoncino, aglio, cumino e zenzero, che favoriscono l’eliminazione delle tossine, migliorano la digestione, leniscono le infiammazioni e accelerano il metabolismo.

Non cedere a diete marziali che escludono in toto i carboidrati: danno risultati poco durevoli, peggiorano l’umore, provocano scompensi nutrizionali e sul lungo periodo possono addirittura portare a un aumento di peso. Cerca di inserire nella tua alimentazione quotidiana pasta, pane o cereali integrali e consumane piccole porzioni, meglio se nella prima metà della giornata.

 

Per favorire l’eliminazione delle tossine e mantenere idratato l’organismo, ricordiamoci di bere tanto, almeno due litri al giorno. Accantoniamo bibite zuccherine e gassate, alcolici e superalcolici, a favore di tè e tisane, spremute di agrumi e soprattutto tanta acqua.

Cerchiamo di mangiare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura colorata di stagione per fare il pieno di fibre, sali minerali e vitamine. Broccolo, cavolfiore e verza sono dei concentrati di nutrienti e favoriscono il benessere dell’intestino; anche i legumi come lenticchie, piselli e fagioli possono essere consumati con regolarità, in quantità moderate; e ancora bietola, spinaci, cicoria e cavolo nero non devono mancare nella nostra dieta settimanale, sono dei concentrati naturali di benessere: proviamo a mixarli in gustose zuppe per il pasto serale.

Frutta e verdura poi possono essere consumati come spuntini tra un pasto e l’altro: prepariamo alla sera un paio di porzioni di carote, finocchi e sedano lavati e tagliati a bastoncino, per avere sempre con noi qualcosa di sano e gustoso da sgranocchiare; oppure possiamo optare per una mela, un’arancia, una pera, un pompelmo o un paio di mandarini.

 

Anche lo yogurt costituisce un’ottima merenda: leggero e digeribile, ci aiuta a migliorare la flora batterica dell’intestino. Tra i formaggi meglio preferire quelli freschi e a basso contenuto calorico come, ad esempio, ricotta stracchino e robiola, da mangiare comunque in piccole quantità. È preferibile, infatti, scegliere fonti proteiche vegetali al posto di alcune animali: via libera ai legumi, stop alle carni rosse, semaforo giallo per le carni bianche, da consumare con moderazione.

 

Cerchiamo invece di mangiare tanto pesce azzurro, almeno tre volte alla settimana, fresco o in conserva. Possiamo preparare una cenetta sfiziosa e salutare con un trancio di tonno scottato in padella, oppure con un’orata al cartoccio, o un filetto di sogliola al vapore, accompagnati da verdure miste a cubetti. Siamo di corsa? Allora possiamo prepararci un’abbondante insalata di radicchio rosso, valeriana, fagioli cannellini e tonno sott’olio sgocciolato per fare il pieno di fibre e Omega-3.