Pane, acciughe e burrata: il mio comfort food - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Food
26/07/2018

Pane, acciughe e burrata: il mio comfort food

Pane, acciughe e burrata: il mio comfort food

Tipo di piatto:

Snack e Finger Food

Preparazione:

20 minuti

Difficoltà:

facile

Ingredienti:

Filetti di Acciughe all’Olio di Oliva Nostromo

180 g

burrata di bufala campana

300 g

peperoni cruschi (peperoni lucani secchi fritti)

30 g

olive verdi in salamoia

80 g

pane che preferite

q.b.

I sogni son desideri recita una tra le favole più note a grandi e piccini.
Qualche giorno fa, ho fatto un sogno.

Ho sognato una lampada dalla quale è uscito un Genio malvagio che mi ha chiesto di scegliere un solo cibo da salvare nel mio mondo. Io ho pensato alle acciughe… Ma no… È impossibile, mi serve altro.
Così ho cercato di dimostrare al Genio l’enorme ingiustizia di questa proposta.
Ho provato a convincerlo: occorre prendere il pane, spalmare il burro, adagiare le acciughe e le papille gustative non potranno che gioire.

Perché proprio le acciughe? Perché sono il mio comfort food, il legame gastronomico delle mie origini, il Piemonte, e del mio mare, la Liguria.
Le acciughe pescate nel Mar Ligure già nel tardo medioevo venivano conservate sotto sale e trasportate lungo “le vie del sale” verso le valli piemontesi, dove divenivano ingrediente fondamentale per piatti meravigliosi come le acciughe al verde e la bagna càuda. Liguria e Piemonte unite dalle vie del sale e dall’amore per il buon cibo.

Fortunatamente non siamo in un sogno e quindi ecco una mia sfiziosa variante per questa occasione di gusto con i buonissimi Filetti di Acciughe all’Olio di Oliva Nostromo.

Ho scelto la burrata perché ha un interno morbido e cremoso, perfetto per diventare tutt’uno con il pane.
I cruschi sono peperoni dolci a basso contenuto di acqua, prima essiccati e poi fritti nell’olio extravergine di oliva: la croccantezza del piatto.

Lasciate la burrata a temperatura ambiente per almeno un paio di ore in modo che il suo sapore si esprima al meglio.
Tagliate il pane nel formato che ritenete più adatto per i vostri commensali.
Mettete un cucchiaio di burrata sul pane, alcune olive tagliate a rondelle, due filetti di acciughe Nostormo e infine sbriciolate sopra un crusco.
Chiudete il panino e… Il gioco è fatto.

Ora porterò il mio comfort food a fare un picnic sui prati, con una buona birra artigianale.
Buon appetito… Anche al Genio!

Questa interpretazione di pane, burro e acciughe è stata ideata per noi da chiediloalladani