Peperoncini ripieni di tonno sott'olio - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Food
02/08/2016

Peperoncini ripieni di tonno sott’olio

Peperoncini ripieni di tonno sott’olio

Tipo di piatto:

Snack e Finger Food

Preparazione:

1:30

Difficoltà:

difficile

Ingredienti:

Peperoncini ciliegia tondi, sodi

500 g

Tonno all’olio extravergine di oliva

400 g

Filetti di acciuga

4

Cucchiai di capperi

2

Olio extravergine di oliva

q.b.

Aceto di vino bianco

0,5 l

Acqua

0,5 l

Sale

q.b.

Durante l’estate i fornelli vanno in vacanza, ma c’è un unico motivo per cui in quasi tutte le famiglie d’Italia vengono riaccesi anche in agosto: la preparazione delle conserve fatte in casa.

Si va dalle marmellate alla passata di pomodoro, dalla giardiniera alla frutta sciroppata. Le preparazioni variano da regione a regione a seconda dei prodotti tipici e delle tradizioni alimentari.

Nel Sud Italia e in particolar modo in Calabria, si conservano anche i peperoncini che vengono messi sott’olio da soli per poi essere utilizzati nei sughi e nei condimenti oppure addirittura ripieni.

Nell’ultimo caso i peperoncini diventano bocconcini saporiti che andranno ad arricchire gli aperitivi o gli antipasti invernali per portare anche in questi mesi il profumo, il sapore dell’estate e un tocco di piccante calore nei mesi più freddi!

 

Come ogni conserva per prepararla dovrai avere alcune accortezze:

  1. Innanzitutto dovrai pulire accuratamente la stanza e il piano in cui lavori per evitare che qualche granello di polvere possa compromettere il tuo lavoro.
  2. Lava sempre con cura le mani e tieni legati i capelli.
  3. Fai sterilizzare i vasetti lasciandoli bollire in abbondante acqua.
  4. Usa sempre tappi nuovi con una guarnizione integra. Detergili e immergili in acqua bollente per eliminare ogni rischio.
  5. Seleziona una materia prima fresca e di prima qualità. Elimina prodotti intaccati o con segni di deterioramento.

 

Quando avrai tutto pronto infila i guanti per evitare che le dita brucino di peperoncino e mettiti all’opera!

 

Preparazione:

Seleziona i peperoncini ben sodi e completamente sani. Lavali con cura sotto l’acqua corrente e con un coltellino elimina il picciolo e i semi all’interno.

Sciacqua i peperoncini svuotati dal loro interno.

Riempi una pentola con mezzo litro d’acqua, mezzo d’aceto, il sale e porta a bollore.

Solo a questo punto aggiungi anche i peperoncini e fai sbollentare per 2 minuti.

 

Scolali delicatamente e ponili su un ripiano coperto con un panno da cucina. Coprili con una retina o un telo leggero e lasciali asciugare per tutta la notte.

Trascorso questo tempo prepara il ripieno: trita insieme il tonno ben sgocciolato, i filetti di acciuga, i capperi precedentemente dissalati fino a ottenere un composto omogeneo.

A questo punto puoi farcire i peperoncini aiutandoti con una sac à poche oppure semplicemente con un cucchiaino.

Dovrai riempirli molto bene per fare uscire tutta l’aria che potrebbe essere fattore di deterioramento.

Quando avrai farcito tutti i peperoncini riempi dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati in acqua bollente.

Copri poi i peperoncini con olio extravergine d’oliva. Sigilla i vasetti con tappi nuovi, ben puliti e procedi con la sterilizzazione.

Avvolgi i vasetti in dei panni e ponili in una ampia pentola senza capovolgerli.

Coprili con abbondante acqua e metti sul fuoco.

Fai cuocere per 30 minuti da quando l’acqua avrà raggiunto il bollore.

Lascia raffreddare i vasetti in acqua, poi scolali e verifica che si sia creato il sottovuoto (i tappi dei vasetti non dovranno fare click-clack).

A questo punto poni in dispensa in un posto fresco e buio e lascia riposare per almeno un mese prima di consumare.

Saranno un’ottima scorta per i tuoi aperitivi invernali!