La piadina che si crede un sushi - Profondamente buono

La piadina che si crede un sushi

Snack e Finger food

Rotolo di piadina con tonno, crescenza, lattuga, pomodoro e pesto di basilico

Lo chef consiglia

Se non trovi lo squacquerone (squaquaron in dialetto), formaggio cremoso tipico dell’Emilia Romagna, puoi sostituirlo con altri formaggi freschi: dalla ricotta alla crescenza, dallo stracchino al formaggio spalmabile, hai solo l’imbarazzo della scelta!

Ingredienti

  • 4 piadine al kamut
  • 2 confezioni di Tonno al naturale Nostromo (160 g)
  • 150 g di squacquerone (o crescenza)
  • 2 pomodori insalatari (200 g)
  • 100 g di lattuga
  • 4 cucchiai di pesto di basilico
  • Sale e pepe

Procedimento salvatempo

Inizia con il ripieno: lava i pomodori e tagliali a dadini, privati dei semi e leggermente salati (aiuterà a far uscire l’acqua in eccesso). Lavora lo squacquerone con un pizzico di pepe, aggiungendo se necessario un goccio di latte fino ad avere un composto liscio e senza grumi. Farcisci la piadina stendendo uno strato di formaggio uniforme, le foglie di lattuga, i pomodori a dadini e qualche goccia di pesto. Completa con il tonno sgocciolato, arrotola la piadina stringendo bene e tagliala a rondelle di circa 3 cm. Disponi nel piatto, completando con qualche filetto di tonno e una goccia di pesto.