Ristoranti di pesce a Roma: 5 locali da non perdere! - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Lifestyle
03/02/2017

Ristoranti di pesce a Roma: 5 locali da non perdere!

Ristoranti di pesce a Roma: 5 locali da non perdere!

 

Chi l’ha detto che nella capitale si mangino solo amatriciana e porchetta?

Per quanto la tradizione sia prevalentemente di carne, a Roma non mancano ristoranti in cui gustare un’ottima cena di pesce!

Grazie alle sue proprietà e alla sua leggerezza il pesce è sempre più richiesto e per gli chef che riescono a esaltarne al meglio le caratteristiche è successo assicurato!

Siamo andati in giro per la città alla ricerca dei ristoranti più amati e ne abbiamo scovati 5, dall’osteria al ristorante gourmet.

 

  1. Una deliziosa casetta rossa circondata da prato e ornata da terrazza di legno. È Maisonette Ristrot a Garbatella, un ristorante che conquista i suoi ospiti prima con il suo ambiente accogliente e poi con i suoi piatti fuori dai classici schemi, dai sapori familiari, ma sempre con una nota esotica.
    Le portate sono in grado di sorprendere gli occhi e il palato e, grazie agli abbinamenti proposti, potrai fare un viaggio in giro per il mondo alla scoperta di ingredienti unici.

 

  1. Entrare da Assunta Madre vuol dire essere conquistato dal meraviglioso bancone coperto di pesce.
    Ogni giorno la materia prima arriva freschissima da Terracina per approdare sui tavoli di questo famoso ristorante.
    Qui potrai mangiare ottimi crudi di pesce e ostriche freschissime magari accompagnate da un calice di champagne.
    Non mancano inoltre piatti tradizionali e qualche rivisitazione. Non si può dire che sia un locale conveniente, ma la vasta scelta e il pesce freschissimo meritano la spesa!

 

  1. Decisamente più conveniente e in un format unico è il Fish market di Via di Pietralata. Arrivi, scegli il pesce che desideri consumare come in pescheria e poi attendi al tavolo che venga preparato nel modo che desideri, fritto o alla griglia.
    L’ambiente è giovanile e modaiolo, tavoli e sedie vintage che scaldano l’atmosfera, la cucina è semplice e i prezzi modici.

 

  1. Al Tempio di Iside il pesce arriva fresco ogni giorno da Fiumicino ed è famoso ormai da anni per la qualità del pescato che viene scelto ogni giorno dallo chef.
    Qui potrai gustare ottimi antipasti e crudi, ma nell’offerta non mancano piatti caldi dai sapori più tradizionali, ma sempre con l’interpretazione dello chef che regala un qualcosa in più!
    Tra i primi potrai gustare gli spaghetti ai ricci di mare, al tartufo di mare o i fusilli napoletani con ciliegini, gamberi rossi e pecorino.
    La carta dei vini è molto ricca con anche qualche proposta dall’estero.

 

  1. L’Hostaria da Benito al Ghetto deve alla sua fama alla ”Santissima Trinità” ovvero i più grandi primi piatti della cucina romana: Amatriciana, Carbonara e Cacio e pepe. Tuttavia lo chef, oltre che sui piatti romani ama dilettarsi e offrire anche ottimi piatti di pesce. Baccalà in ogni salsa, polpo con cottura lenta, ma anche alici e qualche crudo.
    L’ambiente è proprio quello dell’osteria, ma ordinato e accogliente. In cucina Nicola Delfino, chef genovese che è riuscito a conquistare i romani con i suoi piatti della tradizione capitolina. Cucina solo ciò che ama.

 

E se invece hai tempo per godere di una cena coi fiocchi in riva al mare, esci dalla città e arriva a Fiumicino. Qui potrai trovare due chef stellati in cui vivere una vera esperienza fatta di sapori di mare: fermati da Pascucci al Porticciolo di Gianfranco Pascucci o da Il Tino di Lele Usai.