Spaghetti con le acciughe per la Vigilia - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Food
19/12/2016

Spaghetti con le acciughe per la Vigilia

Spaghetti con le acciughe per la Vigilia

Tipo di piatto:

Primi Piatti

Preparazione:

15 minuti

Difficoltà:

facile

Ingredienti:

Filetti di Acciughe Nostromo all'Olio di Oliva

10-12

Spaghetti

350 g

Spicchio d'aglio

1

Peperoncino in polvere

q.b.

Olio extravergine di oliva

q.b.

Quando si pensa al menù delle feste si va alla ricerca di piatti ricchi e pregiati. Preparazioni elaborate che non si fanno tutti i giorni oppure ingredienti preziosi come il caviale o il foie gras.
Tuttavia il Natale è fatto anche di tradizioni che si tramandano di anno in anno e, spesso, di generazione in generazione.
Quando si parla della tavola, rivolgersi alle memorie di un tempo vuol dire puntare alla semplicità.
Nelle tradizioni antiche solo i ricchi potevano permettersi piatti pregiati e portate abbondanti e succulente.

Nelle famiglie povere si cercava di rendere speciale la cena con quel che c’era a disposizione: pesce azzurro, pane, verdure e poco altro.
È proprio da queste tradizioni che arriva la ricetta degli spaghetti con le acciughe, un piatto povero della tradizione calabrese che veniva preparato per la Vigilia di Natale, giorno in cui non era consentito mangiare carne.
Le acciughe sotto sale erano una risorsa importante per le famiglie e in una occasione speciale come il Natale servivano a dare pregio alla pasta.

In alcune zone della Calabria, per arricchire ulteriormente il piatto, oltre alle acciughe, si aggiungeva anche la mollica di pane duro che veniva tostata o fritta per rendere il piatto ancora più gustoso.
Oggi può sembrare scontato, ma un tempo anche il pane duro era una risorsa da non sprecare!
È importante ricordare queste tradizioni ancora oggi non solo per mantenere una memoria storica, ma anche per dare valore a quello che hai e che porti nei piatti della tua famiglia.
In un giorno simbolico come il Natale non servono ingredienti pregiati, ciò che conta è il calore che anima la tua casa.

Procedimento:
Metti a cuocere la pasta e nel frattempo prepara il condimento in una comoda padella.
Fai soffriggere l’aglio diviso in due parti e privato dell’anima in un buon giro di olio.
Quando inizia a sfrigolare aggiungi i filetti di acciuga e lascia che il calore le disfi completamente. Gira con un mestolo per evitare che brucino.
Aggiungi un cucchiaino di peperoncino in polvere, amalgama il tutto e spegni.
Quando la pasta è pronta aggiungili al condimento insieme a un mestolino di acqua di cottura della pasta e fai saltare insieme il tutto in modo da insaporire e creare un bel fondo con l’amido rilasciato dalla pasta stessa.
Se graditi, aggiungi qualche altro filetto di acciuga poco prima di spegnere.

Servi subito. Il primo piatto della Vigilia non è mai stato così semplice!