Un alleato di salute e bellezza: il prezzemolo - Profondamente buono

Buono a sapersi

Ogni settimana tanti consigli e curiosità firmati
dalla food blogger Teresa Balzano, dalla nutrizionista Carmen Zedda
e dalle viaggiatrici cosmopolite PinkTrotters.

Nutrizione&Benessere
07/09/2016

Un alleato di salute e bellezza: il prezzemolo

Un alleato di salute e bellezza: il prezzemolo

 

È una pianta aromatica molto usata nella cucina mediterranea e un vero concentrato di benessere. Il prezzemolo è da sempre sulle nostre tavole in perfetto abbinamento con pesce, pasta, salse e verdure. Originario dell’area mediterranea, appartiene alla famiglia delle Ombrellifere e deve il suo gradevole aroma ad apiolo, apioside e miristicina, sostanze presenti nella pianta fresca.

Non tutti forse sanno che il prezzemolo veniva apprezzato già nell’antichità, oltre che in tavola, per le proprietà curative della pelle. Oggi, gli vengono riconosciute proprietà ipotensive, diuretiche e lassative. Contiene vitamina A, C e K, fosforo, calcio, potassio, zolfo e rame tra i sali minerali, fibre e vari aminoacidi, come arginina, alanina, lisina, isoleucina, fenilalanina, cistina, glicina, acido aspartico, acido glutammico.

L’uso di questa erba aromatica è consigliato per i soggetti anemici per l’alta concentrazione di vitamina C, che oltre a proteggere dall’azione dei radicali liberi migliora l’assorbimento del ferro nell’intestino. Dall’alto contenuto di potassio e di aposide derivano le sue proprietà diuretiche, che rendono il prezzemolo un ottimo alleato per combattere ritenzione idrica e coliche renali.

Un ulteriore ricchezza delle foglie di questa pianta è nel contenuto di polifenoli flavonoidi, come miricetina e apigenina, che hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali. Anche i semi possono svolgere una funzione di tutela contro i tumori: è, infatti, possibile estrarre sostanze biologicamente attive che proteggono il fegato. Non solo: un infuso di semi di prezzemolo può favorire la digestione, calmare la tosse e migliorare la circolazione sanguigna.

 

Non dimentichiamoci poi che usare le erbe aromatiche rende più gustosi i nostri piatti anche senza esagerare con il sale. È importante ridurre il consumo giornaliero di sale per abbassare il rischio di sviluppare patologie a carico dell’apparato cardiocircolatorio. Non rinunciamo al gusto, perciò: nel risotto alla pescatora, nella pasta al sugo di tonno, nell’insalata mista o nella ratatouille di verdure possiamo aggiungere un’abbondante trito di prezzemolo fresco per conciliare gola e benessere.